Lily Maisky

  • Pianoforte
Suona il:
Ha suonato anche nel:

Lily Maisky è nata a Parigi, e si è trasferita subito dopo a Bruxelles. Ha iniziato a suonare il pianoforte all'età di quattro anni, con Lyl Tiempo, studiando con Hagit Kerbel, Ilana Davids e Alan Weiss. Lily è stata allieva presso la "Purcell School of Music"  di Londra dal 2001 al 2005 dove ha anche studiato il pianoforte jazz. Ha frequentato corsi di perfezionamento e consulenza musicale da artisti di fama come Martha Argerich, Dmitri Bashkirov, Joseph Kalichstein, Pavel Gililov Vitaly Margulis, Oleg Maisenberg e Marielle Labeque per citarne alcuni. Le sue apparizioni in concerto l’hanno portata in tutta Europa e l'Estremo Oriente, ed è stata invitata da molti grandi festival come il Festival di Verbier, Progetto Martha Argerich a Lugano, il Festival di Edimburgo, Maggio Musicale Fiorentino, Bergamo-Brescia, il Franz Liszt Festival in Austria, Julian Rachlin and Friends a Dubrovnik, Rencontres de Bel Air in Francia, il Schlesswig-Holstein Music Festival, il Berlin Festival, il Beijing Piano Festival, così come la English Chamber Orchestra Music Cruise. Lily ha eseguito concerti sotto la direzione, tra gli altri,  dei maestri Thomas Sanderling, Gerd Albrecht, Daniel Raiskin e Charles Olivieri Munroe. Ha anche eseguito opere solistiche e cameristiche in sale prestigiose come la Royal Festival Hall di Londra, Concerthaus di Vienna, Monaco di Baviera Prinzregentheatre, Leiszhalle di Amburgo, La Fenice di Venezia, di Bonn Sala Beethoven, Konzerthaus di Berlino, Suntory Hall di Tokyo, Teatro Olimpico di Roma, Conservatorio di Mosca, Filarmonica di San Pietroburgo, la Carnegie Hall di New York, Performing Arts Center di Seoul, Atene Megaron e Buckingham Palace e molti altri. Lily incide con la Deutsche Grammophon e la EMI, ed è stata spesso in onda su radio e televisioni europee e asiatiche. Forma da anni un duo con Mischa Maisky, così come il Maisky Trio con il fratello Sascha. Ha anche suonato con artisti come Julian Rachlin, Janine Jansen, Dora Schwartzberg, Renaud Capuçon, Chantal Juillet, Sergey Krylov, Martha Argerich, Nicholas Angelich, Frank Braley, Gérard Causse e Alissa Margulis, Hrachya Avanesyan, Geza Hosszu-Legocky Alena Baeva, Boris Andrianov, Isztvan Vardai, Orfeo Mandozzi Boris Brovstyn e il Quartetto Szymanowski.